fisico della settimana

18/02/1745 - 05/03/1827

Alessandro Volta

Nacque da don Filippo Volta e donna Maddalena dei Conti Inzaghi. Segue le scuole dai gesuiti, interessato ai classici si diletta a scrivere versi in latino, ma finito il Ginnasio, abbandona gli studi e continua da solo ad interessarsi dei fenomeni elettrici, […]

Vai alla scheda

fisico della settimana

25/09/1836 - 20/08/1904

Emilio Villari

Dopo aver frequentato le scuole superiori a Napoli si iscrisse a medicina all’Università di Pisa dove insegnava il fratello maggiore Pasquale, però su consiglio di Riccardo Felici passò allo studio della fisica e si laureò a Firenze. Nel 1864 si recò […]

Vai alla scheda

fisico della settimana

07/09/1914 - 08/08/2006

James Alfred Van Allen

Figlio di un avvocato e di una insegnante, che educarono i quattro figli alla frugalità, al duro lavoro quotidiano e all’importanza di una solida istruzione, secondo le tradizioni dei pionieri dell’800. I compiti includevano la cura delle galline, dell’orto, lo spaccare la legna e tutte le sere dopo cena il padre leggeva loro articoli di National Geographic o altre riviste. […]

Vai alla scheda

fisico della settimana

23/11/1837 - 07/03/1923

Johannes Diderick Van der Waals

Dopo aver terminato gli studi primari divenne insegnante. Non avendo studiato le lingue classiche, non poteva iscriversi a studi universitari, però dal 1862 al 1865 venne ammesso a frequentare l’Università di Leida, nel suo tempo libero, senza potere sostenere esami. In questo modo ottenne la abilitazione per insegnare matematica e fisica alle scuole secondarie, […]

Vai alla scheda

fisico della settimana

09/10/1879 - 24/04/1960

Max von Laue

Figlio di Julius Laue, alto ufficiale dell’amministrazione militare che nel 1913 fu insignito del titolo nobiliare ereditario ed aggiunse quindi ‘von’ al nome – diritto esteso agli eredi, tra i quali Max. Il padre si trasferì spesso a causa dei suoi incarichi e quindi egli frequentò […]

Vai alla scheda

fisico della settimana

03/05/1860 - 10/10/1940

Vito Volterra

Di famiglia ebrea molto povera, perse il padre all’età di due anni, e venne allevato dalla madre e dallo zio Alfonso Almagià, funzionario della Banca d’Italia. Dopo i primi anni a Torino si trasferì a Firenze, dove studiò presso la Scuola tecnica "Dante Alighieri" […]

Vai alla scheda